Cos’è il RADON

Il RADON, scoperto durante i primi studi sulla radioattività all’inizio del secolo, è un gas radioattivo di origine naturale. È il più pesante tra i gas nobili ed è generato dal decadimento radioattivo del radio che è generato a sua volta dall’uranio. È solubile in acqua e si presenta come un gas incolore, inodore ed insapore.
Radon 1Gli atomi del radon possono disintegrarsi a loro volta formando polonio, bismuto e piombo. Questi prodotti, detti “di decadimento”, sono radioattivi e, una volta accumulati negli spazi chiusi, vengono respirati penetrando nei polmoni, depositandosi sul tessuto polmonare e irradiandolo danno origine a processi cancerogeni.
La principale fonte di immissione di radon nell’ambiente è il suolo, insieme ad alcuni materiali di costruzione (ad esempio il tufo vulcanico).
radon mappa
La percentuale di tumori polmonari connessi al radon, che è la seconda causa di tumore polmonare dopo il fumo di sigaretta, è compresa fra il 3% e il 14%, a seconda della concentrazione media nazionale. Il rischio per i fumatori è 25 volte più alto che per i non fumatori, ma il radon è prima la causa di tumore polmonare fra le persone che non hanno mai fumato.
È anche importante sottolineare che il rischio è statisticamente significativo anche per esposizioni prolungate a concentrazioni di radon medio-basse, che non superano 200 Bq/m3 e che sono abbastanza comuni sul territorio nazionale (clicca sulla mappa per ingrandirla). Inoltre non è possibile stabilire una soglia al di sotto della quale il rischio è nullo.

Le soluzioni impiantistiche

Consapevole degli importanti impatti sulla salute derivanti dall’esposizione al Radon e al fine di adottare le più idonee contromisure per il raggiungimento del miglior comfort, Generazione Solare offre i seguenti servizi:

  • RILEVAMENTO E MONITORAGGIO DI RADON (DEL LIVELLO DI RADIAZIONE IONIZZANTE)
  • PROGETTAZIONE E INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SU MISURA PER LA BONIFICA RADON

VMCNel dettaglio, una soluzione impiantistica garantita da Generazione Solare consiste nell’installazione di un sistema a dislocamento d’aria a tutt’aria primaria per il rinnovo e la filtrazione dell’aria ambiente e l’abbattimento degli inquinanti aerodispersi, con particolare riferimento al gas Radon.
Un sistema impiantistico compatto, ad alta efficienza energetica, relativamente semplice ma efficace: la sovrappressione artificiale indotta nell’edificio a mezzo di un sistema ventilante a tutta aria primaria con recupero attivo dell’energia. Per impedire infiltrazioni di gas dal sottosuolo ricco di Radon, anziché creare una depressione sotto la pavimentazione dell’edificio, si può creare una leggera sovrappressione all’interno delle stanze con un sistema di ventilazione meccanica controllata.
Affinché il sistema funzioni l’edificio deve essere sufficientemente a tenuta (p. es. con porte e finestre con guarnizioni). In queste condizioni potrà formarsi una sovrappressione minima nell’appartamento che consentirà di far defluire il gas Radon, molto più pesante dell’aria (8 volte circa), a delle vie di uscita preferenziali o verso un punto di ripresa ed espulsione.

 

CONTATTACI SUBITO PER UN’OFFERTA PERSONALIZZATA

Per saperne di più:GS download

Rischio RADON: come contenerlo?

Linee Guida per le misure di radon in ambienti residenziali